Collabora con noi!

Hai video, foto, notizie, segnalazioni riguardo le proteste a Padova? Hai notizie rilevanti sulla legge e sulla politica che le gira attorno?

Mandacele a cervellinfuga@gmail.com!

Se ritenute di interesse saranno pubblicate nel blog!

Ti chiediamo cortesemente di firmare la mail con il tuo nome, cognome, professione o, nel caso fossi studente, la facoltà. Gli interventi anonimi non saranno necessariamente esclusi, ma è più improbabile la loro pubblicazione.

Annunci

9 Risposte to “Collabora con noi!”

  1. Bianca ottobre 26, 2008 a 8:00 pm #

    La televisione è il centro del mondo.

    Stanno vincendo loro e ancora una volta grazie alla TV.

    L’immagine che le televisioni danno di tutta la protesta è devastante per questa causa.
    La grande maggioranza degli italiani sarà convinta che quelli che protestano sono una stretta minoranza di facinorosi. Sarà convinta che la maggioranza degli studenti è perfettamente d’accordo con i provvedimenti del governo e che quelli che protestano stanno solo difendendo i privilegi delle baronie.

    Dovete guardare il TG5, Studio Aperto, il TG4 e via dicendo. Questa è l’informazione che arriva alla gente.

  2. Maurizio novembre 28, 2008 a 7:50 am #

    ciao, riesci a pubblicare la presentazione power-point fatta all’ultima assemblea di scienze, quella divulgativa sul decreto gelmini

  3. Aurora marzo 13, 2009 a 7:03 pm #

    Ragazzi per il 18 marzo tutti assieme dobbiamo far vedere a sto governo di merda quanti siamo e siamo ancora più incazzati!! intanto io ho perso pure il mio posto da precaria nel callcenter e non ci sto dentro!!
    Questo è un appello da Milano, il 18 marzo l’onda ritorna più fragorosa che mai! dobbiamo tirare in mezzo tutti!!

  4. francescodondi dicembre 2, 2010 a 10:26 pm #

    Segnalare proteste e notizie non è che un modo per “collaborare” -e uno di quelli che più raramente saremo in condizione di attuare.

    Quello di cui c’è bisogno, mi sembra, è uno spazio virtuale aperto in cui continuamente ognuno possa fare e discutere idee e proposte -ad occhio e croce, un forum.
    Forse esiste già, ma io non lo so? Comunque ci vorrebbe almeno un link da qui!

  5. cervellinfuga dicembre 6, 2010 a 8:49 pm #

    c’è una mailing list in cui sono invitati tutti quelli che partecipano alle assemblee e lasciano la loro mail.

  6. Vale dicembre 8, 2010 a 9:06 pm #

    Ciao,
    non so se è questo il luogo adatto ove esprimere riflessioni e dubbi, ma alle assemblee non mi è facile parlare di fronte ad un pubblico e quindi ho pensato di buttare giù due righe e il sito di Cervellinfuga mi è sembrato il più adatto, essendo io una studentessa di Scienze (matematica per la precisione).

    Riflettevo e proposito delle ultime settimane e delle idee che stanno nascendo per il futuro.
    Premetto che ero presente a quasi tutte le assemblee, ho appoggiato l’occupazione di fisica anche se non ho potuto parteciparvi mentre ho partecipato con entusiasmo alla grande manifestazione di martedì scorso. Insomma, sono sempre stata dalla parte di chi proponeva una risposta dura, visibile e a tratti anche estrema, allo smantellamento dell’istruzione pubblica.

    Ora però penso sia giunto il momento di sfruttare il risalto mediatico guadagnato per far conoscere quella che è la nostra visione di università.
    I disagi, gli atti estremi, l’urlo di rabbia è stato lanciato, ora penso sia giunto il momento di creare l’università che vogliamo; il che può essere realizzato sia attraverso proposte alternative di riforma, penso a “L’altra riforma” di Wikisaperi, ma anche attraverso la gestione di spazi dell’università da parte degli studenti, come stanno progettando di fare a psicologia e come da noi si faceva al caro vecchio Pollaio (sigh sigh).
    Dimostriamo agli italiani che non siamo né fannulloni, né terroristi; i mezzi d’informazione non sono dalla nostra parte, ma togliamo loro anche solo la possibilità trovare da ridire sul nostro operato. Al contrario, coinvolgiamo la stampa nelle nostre attività, come tra l’altro è già stato fatto, affinché arrivi ai più questa nuova aria, questo nuovo entusiasmo e voglia di fare che parte dalle aule universitarie, ma spera di contagiare tutto il paese!
    Atti clamorosi hanno ancora senso di esistere, ma devono essere finalizzati a far conoscere le nostre idee, la nostra visione di una nuova Italia, in modi sì eclatanti, che evitino però al contempo di creare disagio, cercando di raccogliere consenso e simpatia da parte di quell’Italia che vogliamo e dobbiamo coinvolgere.

  7. francescodondi dicembre 9, 2010 a 5:36 pm #

    Perfettamente d’accordo, Vale!

    Comunque, continuo ad essere dell’idea che potremmo fare davvero molto di più, proprio in quel web che secondo tutti dovrebbe essere il nostro elemento naturale; e invece mi pare che gli sforzi fatti finora siano frammentari e poco convinti.

    Del progetto “l’AltraRiforma”, ad esempio, ho saputo in modo totalmente casuale, e dopo un bel po’ di tempo che mi ero interessato alla protesta… non pretendo i cartelloni pubblicitari sull’autostrada, ma, perchè non è segnalato da un link in bella vista, almeno qui?
    E, soprattutto -alla fine, dopo “questo non è un testo sacro e intoccabile”, la logica continuazione sarebbe, per me “…dunque, CLICCA QUI per iscriverti o accedere all’area discussioni, e contribuire con le tue idee!”. E invece, anche creato un profilo non c’è stato verso di arrivare ad una pagina dove si potesse effettivamente fare e discutere proposte. (contrariamente a quanto sembra dalle FAQ, tra l’altro)

    O anche, ho scoperto da poco un video in cui Guiotto spiegava non solo perchè i ricercatori sono contrari alla Gelmini, ma anche che cosa propongono per una riforma vera dell’università (YouTube, “l’università del futuro”). Tutto il contrario del “saper dire solo no”, insomma, un’ottima risposta alle accuse che ci lanciano -e continueranno a lanciarci, visto che non sono stati evidentemente solo i media a ignorarlo… ha raggiunto la bellezza, in 3 mesi, di 84 visualizzazioni.

    La mailing list, per fortuna, a quanto pare funziona a meraviglia. Ma, per cosa? Se ci fate caso, è la perfetta trasposizione online dell’assemblea: tutti hanno l’ocasione di parlare, però sarebbe un pandemonio se molti pretendessero di farlo allo stesso tempo, o su più di un argomento alla volta.
    Sicché, come l’assemblea, è ottima per prendere e diffondere rapidamente decisioni sull’unltima novità, senz’altro: ma sarebbe uno strumento adatto, per un progetto di respiro ampio e approfondito?

    Oltre che, io l’ho dato il mio indirizzo all’assemblea, e due volte -non ho idea del perchè non ci siano segni di vita! Anche nello spam, ho controllato.

    (a proposito, non so se ci sia un’altra Valentina a matematica… ma se sei una e unica, ti ricordo il link al googlegroup!)

  8. francescodondi dicembre 9, 2010 a 6:09 pm #

    ok, rettifico: in preda all’esasperazione, su Wikisaperi ho cliccato “una pagina a caso”: ed in quel modo ho effettivamente avuto accesso a pagine interne più articolate, e soprattutto modificabili (e alla fine l’ho anche trovato, un link all’indice generale, all’ultimissima riga della pagina principale. Ma chi legge fin là?)

    E a parte le difficoltà di accesso, mi pare che il metodo sia estremamente inefficiente: che ognuno possa modificare una pagina ha senso se esiste una verità oggettiva, esterna, con cui ciascuno può autonomamente confrontarsi; è impraticabile quando questa verità deve essere costruita attaverso il confronto. Insomma, va bene per Wikipedia, non per Wikisaperi. Anzi, perfino le pagine di discussione, sono costantemente inesistenti; mentre su Wikipedia sono spesso ben attive!

    Un forum, invece, semplicemente risolverebbe tutti questi problemi. Magari esiste anche già, ma io non lo conosco -e, suppongo, la stragrande maggioranza degli studendi; è questo il problema.

  9. giulia novembre 7, 2012 a 4:01 pm #

    se piò interessarvi….https://www.facebook.com/groups/362802750478217/
    ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: