Tag Archives: manifestazione

manifestazione del 14 novembre

21 Nov

Anche se un po’ in ritardo inseriamo il primo filmato sull’esperienza romana del gruppo di scienze. Questo video racconta il viaggio verso Roma e la manifestazione di venerdì scorso. Il tono è scherzoso e informale; personalmente credo sia il modo migliore per descrivere quella grande giornata.

Speriamo vi piaccia!

Di seguito riportiamo i documenti usciti dall’assemblea nazionale dello scorso finesettimana, inoltre nei prossimi giorni caricheremo i filmati di alcune parti della plenaria.

manifestazione e assemblea nazionale

13 Nov

Vi informiamo che i biglietti per Roma sono terminati, forse e’ possibile trovarne ancora qualcuno recandosi al banchetto all’entrata del Valisneri.

Questa sera il gruppo di cervellinfuga (o almeno i piu’ attivi collaboratori) parte per Roma. Poiche’ non sappiamo se troveremo una connessione e un computer forse non potremo aggiornarvi fino a lunedi’.

Oltre alla manifestazione sabato e domenica ci sara’ l’assemblea nazionale dell’onda anomala, saremo li’ per discutere con il resto del movimento italiano e per tenervi informati su quanto emergera’.

A presto!

Manifestazione a Roma

8 Nov

Apriamo le iscrizioni per venire alla manifestazione del 14 novembre a Roma, c’è un treno giovedì sera. Il costo è circa 18 euro, presto sapremo altri dettagli. Chi è interessato venga al presidio di matematci a partire da Lunedì. Il presidio si trova a fianco alla scala D della Torre Archimede (dipartimento di matematica)

Un’altra occasione per raccogliere adesioni sarà l’assemblea organizzativa degli studenti dell’area chimica, martedì 11 ore 16.30 aula H Interchimico.

Per maggiori informazioni contattateci a cervellinfuga@gmail.com

Martedì lettere organizza presso il Maldura una serata per raccogliere fondi per il treno, siete invitati a partecipare!

Manifestazione e Appuntamenti

6 Nov

Oggi alle 9.00 e’ partito il corteo verso la fiera contro la legge 133. Il corteo ha marciato contro i tagli all’universita’ e contro la privatizzazione. Qui sotto le foto

E ora i prossimi appuntamenti importanti:

  • Mercoledi’ 12 SCIOPERO DEI CONSUMI: vi invitiamo a non fare consumazioni a bar e negozi. Niente spritz o caffe’ per un giorno. Sospendiamo spesa e consumi in modo da far capire ai commercianti il peso economico che ha l’universita’ a Padova.
  • Venerdi’ MANIFESTAZIONE NAZIONALE DELL’UNIVERSITA’: ci stiamo attrezzando per i treni o i bus con cui andare a Roma. Voi pero’ tenetevi liberi per venerdi’ 14!
  • Lezioni in piazza: anche la prossima settimana lezioni in piazza di scienze. Chi vuole qualche nozione di fisica, chimica, biologia o matematica venga a trovarci!
  • Qui una petizione internazionale contro i provvedimenti del governo
  • Martedi’ alle 13.30 SCIENZE A LUTTO: corteo funebre con partenza da via marzolo e arrivo al Valisneri. Il lutto delle facolta’ di scienze sara’ espresso da dei teli neri appesi sui vari dipartimenti.

Sciopero generale

30 Ott

Da tutta Italia giungono notizie di manifestazioni, cortei, stazioni e strade bloccate. A Roma hanno sfilato un milione di persone, e un parte del corteo ha assediato il ministero dell’istruzione urlando “dimettiti! dimettiti!”.

A Padova piu’ di 15.000 tra studenti dell’universita’ e delle superiori hanno marciato da prato della valle fino a piazza Insurrezione. E le proteste non finiscono, da domani fino alla fine della prossima settimana lezioni in piazza per tutto il giorno!

Insomma un unico grido parte da tutta Italia: “Giu’ le mani dalla scuola!”

Qui invece le foto del funerale dell’Universita’ di Padova che si e’ svolto ieri alle 17.30

Notizie ed Appello

29 Ott

Oggi come certamente avrete saputo un gruppo di fascisti sui trent’anni ha picchiato i manifestanti in piazza Navona a Roma. La polizia è infine intervenuta, a farne le spese giovani ragazzi, anche giovanissimi.

Qui potete leggere qualche notizia da repubblica

Ai ragazzi di Roma va tutto il nostro affetto e la nostra solidarietà, vi invitiamo a mandarci foto che spieghino bene che cosa è successo questo pomeriggio.

A questo proposito sento di dover fare un appello al movimento studentesco italiano e padovano a nome mio e di cervellinfuga:

Questo è un movimento pacifico, di ragazzi non violenti. Purtroppo c’è chi pensa di sconfiggerlo trascinandolo in logiche di violenza e contrapposizione che sono proprie di un’altra epoca e di un’altra generazione. Non lasciamoci attrarre da chi vuole lo scontro, continuiamo per la nostra strada.

Chi è al potere oggi ha vissuto il ’68, e forse crede di trovarsi di nuovo nella propria giovinezza, solo dall’altra parte. Ma non è così. Questo non è il ’68, la nostra è la generazione più pacifica e dialogante che si sia mai vista nella storia d’Italia.

Provate bene a pensarci, non abbiamo fatto né guerre né rivolte armate, né lanciato molotov come qualcuno. Non lasciamoci sconfiggere ora, una risposta violenta è proprio quello che vogliono. Non è facile ma lavoreremo perchè il movimento sia sempre sicuro e pacifico.

Noi siamo migliori dei nostri padri!

Per quanto riguarda il movimento padovano invito tutti i gruppi a discutere di pacifismo e modalità di isolamento dei violenti. Scienze si attiverà presto a tal proposito.

Stefano Pozza

Cronaca della manifestazione

23 Ott

Oggi le facoltà di Padova si sono riunite alle 9.30 in assemblea con tutte le componenti dell’università: studenti, professori, ricercatori e dottorandi, per approfondire e discutere la questione dei tagli e della privatizzazione dell’università e per decidere come affrontare il problema. A breve (almeno per al facoltà di scienze) riporteremo quanto deciso e discusso.

Gli studenti hanno poi marciato dalle varie facoltà verso il Bo da cui, dopo un’assemblea in cui ogni facoltà ha esposto le decisioni prese nelle assemblee, è partita una manifestazione che è passata vicino alla stazione fino a piazza dei Signori (passando per piazza mazzini).

Al termine il corteo si e’ riunito a scienze politiche, dove un’aula e’ a completa disposizione degli studenti.

Alla manifestazione hanno partecipato tra i duemila e tremila studenti, ecco le foto: