Tag Archives: Sapienza

Lettera del Presidente della Repubblica

23 Ott

Oggi il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha scritto una lettera di risposta agli studenti e ricercatori che ha ricevuto questa settimana. Riportiamo una parte del testo: (qui il testo completo)

“Cari studenti, dottorandi e ricercatori della Sapienza, ho ascoltato e letto con attenzione la lettera che mi avete consegnato e colgo l’occasione per indirizzarvi alcuni chiarimenti e spunti di riflessione.”

[…]

“Al Presidente della Repubblica non spetta pronunciarsi nel merito dell’una o dell’altra soluzio$ne in discussione, né suggerirne una propria , ma spetta solo richiamarsi ai principi e alle regole della Costituzione.

Ciò non significa – sia chiaro – che io mi senta estraneo (“abbandonandole a se stesse”, per usare la vostra espressione) alle esigenze della scuola, della ricerca, dell’Università. Al contrario : a queste esigenze, e alle problematiche connesse, ho dedicato, nello svolgimento delle mie attuali funzioni, da più di due anni, la più convinta e appassionata attenzione e iniziativa. E’ davvero in giuoco il futuro del paese : se l’Italia vuole evitare un’emorragia di preziosi giovani talenti, che trovano riconoscimento all’estero, gli investimenti nella ricerca – soprattutto – dovrebbero costituire una priorità, anche nella allocazione delle risorse, pubbliche e private.

Dico “dovrebbero” perché in realtà le scelte pubbliche (e anche quelle del sistema delle imprese) non sembrano riconoscere tale “priorità”, a cui troppe altre ne vengono affiancate – in particolare quando si discute di legge finanziaria e di bilancio – col risultato che già da anni non ci si attiene ad alcun criterio di priorità e non si persegue un nuovo equilibrio nella distribuzione delle risorse tra i diversi settori di spesa.”

[…]

“Tuttavia io auspico :

1) che si creino spazi per un confronto – in sede parlamentare – su come meglio definire e distribuire nel tempo i tagli ritenuti complessivamente indispensabili della spesa pubblica tra i ministeri e i varii programmi, valutando attentamente l’esigenza di salvaguardare livelli adeguati di spesa per la ricerca e la formazione ;

2) che a sostegno di questo sforzo, si formulino proposte anche da parte di studenti e docenti, per razionalizzare la spesa ed elevarne la qualità, con particolare riferimento all’Università, dovendosi rimuovere distorsioni, insufficienze e sprechi che nessuno può negare. E ciò sposta il discorso sulla tematica degli ordinamenti e della gestione del sistema universitario : tematica sulla quale è atteso un confronto tra il governo e gli organismi rappresentativi delle Università.

Occorre che tutte le istituzioni e le forze sociali e culturali si predispongano senza indugio a tale confronto, in termini riflessivi e costruttivi : dando prova, anche voi, responsabilmente, di “determinazione e intelligenza”, come avete scritto a conclusione della vostra lettera”

Agitazione alla sapienza

8 Ott

COMUNICATO STAMPA – ROMA 7 0TTOBRE 2008 ORE 15:00

Questa mattina si è svolta un’assemblea nella facoltà di Fisica della Sapienza che ha visto la partecipazione di più di 400 studenti e decine di ricercatori, dottorandi e docenti.

L’assemblea si è espressa fermamente contro il D.L.112 (ora legge 133 del Parlamento) ed in particolare contro i tagli al Fondo di Finanziamento Ordinario dell’università, contro il Turn-Over bloccato al 10% e contro la possibilità di trasformazione degli atenei in Fondazioni di Diritto Privato.

L’assemblea ha ritenuto fondamentale una netta presa di posizione da parte degli organi accademici che nelle settimane precedenti hanno manifestato la propria contrarietà alla legge 133. Per questo gli studenti si sono mossi in corteo verso il Rettorato, occupandolo temporaneamente ed ottenendo così un incontro con il Magnifico Rettore, al quale è stato espressamente chiesto il blocco dell’anno accademico.
Da questa mobilitazione abbiamo ottenuto la convocazione di un’assemblea d’Ateneo, aperta a tutte le componenti, per Giovedì 16 ottobre nell’aula Magna del rettorato che vedrà un ampio confronto volto ad una netta presa di posizione da parte delle Istituzioni Accademiche contro la Legge 133.

Giovedì 9 ottobre alle ore 11:00 nella facoltà di Lettere si terrà una seconda assemblea di tutti gli studenti della Sapienza, che da oggi si dichiara in STATO DI AGITAZIONE PERMANENTE contro la distruzione del sistema d’istruzione e di ricerca pubblico.
Per questo a partire da domani molte lezioni saranno trasformate in momenti di dibattito, si terranno cortei comunicativi ed azioni in tutte le facoltà.

STUDENTI E PRECARI DELLA SAPIENZA